29 dicembre 2009

pubblicato da: Redazione PetPassion

L’idea che i nostri amici animali, compagni di una vita, possano riposare in pace in un luogo quieto e calmo ci allevia in parte il dolore di non averli più al nostro fianco. Eppure c’è chi continua a prendersela con i poveri animali anche quando dovrebbero essere passati a “miglior vita”. Come è accaduto la […]

L’idea che i nostri amici animali, compagni di una vita, possano riposare in pace in un luogo quieto e calmo ci allevia in parte il dolore di non averli più al nostro fianco. Eppure c’è chi continua a prendersela con i poveri animali anche quando dovrebbero essere passati a “miglior vita”. Come è accaduto la scorsa mattina al cimitero degli animali di Caserta, completamente devastato da un raid vandalico.

Ignoti sono penetrarti all’interno della struttura distruggendo parte del cimitero. I danni sono stati ingenti: –tombe profanate, lapidi frantumate, targhe e foto rimosse , piante sradicate- e tanta la rabbia tra coloro che in questo centro avevano seppellito i loro amici animali.

La scoperta è stata fatta ieri mattina alle 7.30 dal titolare del camposanto per gli amici a 4 zampe Luciano Meola che da 10 anni gestisce la struttura di via Cappuccini. E agli occhi del povero custode lo scenario è apparso raccapricciante e avvilente: resti di animali erano sparsi ovunque così come pezzi di lapidi e lumini. Il cimitero, in cui sono ospitati oltre 1600 salme di animali, è sempre stato per i padroni delle povere bestiole un luogo di ricordo dei loro fedeli amici, ora purtroppo infranto. Al momento le piste su cui indagano i carabinieri sono due: l’atto vandalico fine a se stesso o le messe nere.