Punta Ala: allungata di 120 metri la spiaggia per animali

by • 4 agosto 2010 • Cronaca e news animaliComments (3)8696

con-fido-in-acqua-il-bagno-e-la-doccia-in-spiaggiaA volte le vittorie si ottengono chiedendo e richiedendo. E’ il caso della spiaggia per cani di Punta Ala, che grazie all’insistenza dei turisti si allunga di ben 120 metri passando da 80 a 200.  “Abbiamo così recepito le esigenze dei turisti che vengono da noi in vacanza con i loro animali”, spiega il consigliere con delega al Demanio, Edoardo Mazzini.

Le regole vigenti sono quelle della civiltà: gli animali potranno accedere alla spiaggia, a patto di avere museruola, guinzaglio, e nel rispetto delle norme igieniche. Le spiagge aperte ai cani sono ben due, una a sud, al confine con Marina di Grosseto, e l’altra a nord, a Punta Ala, località Piastrone. Le strutture sono entrambe delimitate e segnalate e verranno pulite quotidianamente fino al 30 settembre. La pulizia meccanizzata, invece, avverrà una volta alla settimana.

Tra i frequentatori della spiaggia non manca un’eccezione di prestigio: un cavallo, campione della corsa, al quale il medico-veterinario ha prescritto un periodo di bagni in acqua salata e pertanto viene accompagnato dai suoi allenatori in “villeggiatura” proprio nella spiaggia del Piastrone.

Il riservare uno spazio ai bagnanti con animali d’affezione al seguito non è solo un gesto di civiltà, ma anche un esempio di politiche economicamente sensate rispetto ai costi comunali: “Permettere ai cani di entrare in spiaggia indiscriminatamente – spiega il consigliere Mazzini – significherebbe un aggravio di lavoro e di risorse per il Comune in quanto quelle spiagge andrebbero pulite e disinfettate ogni giorno. Inoltre i cani possono talvolta diventare un vero e proprio pericolo pubblico. Ci siamo quindi attrezzati con due spiagge apposite per gli animali che potranno essere usate liberamente dai proprietari”

Già dal 2007 l’amministrazione comunale aveva provveduto a individuare due tratti di arenile, uno a Castiglione della Pescaia tra il “Camping Internazionale Etruria” ed il confine sud con il Comune di Grosseto e l’altro in Punta Ala località il Piastrone da destinare all’accesso ed alla sosta dei bagnanti con al seguito animali d’affezione. Vista l’esperienza positiva degli anni passati per cui le aree individuate sono risultate idonee allo scopo per le loro caratteristiche di decentramento rispetto alle località balneari di Punta Ala e di Castiglione della Pescaia, per la stagione balneare 2010 si è pensato di ripetere.

“L’individuazione di una porzione di arenile finalizzato a consentire l’accesso e la sosta ai bagnanti con animali di affezione al seguito – spiega Mazzini – rappresenta una civile e concreta risposta al deplorevole fenomeno del maltrattamento e dell’abbandono di cui molti animali sono vittime soprattutto nel periodo estivo. Abbiamo per questo ritenuto opportuno confermare, anche per la corrente stagione balneare 2010, l’individuazione dei due tratti di arenile da destinare all’accesso dei cani. Abbiamo quindi provveduto all’adozione di tutte quelle misure necessarie per garantire una corretta regolamentazione dell’area al fine di renderla a tutti gli effetti “spiaggia per animali da affezione”.

Pin It

Articoli correlati

3 Responses to Punta Ala: allungata di 120 metri la spiaggia per animali

  1. alice scrive:

    Lavate e sterilizzate giornalmente??? dato che è più facile che un uomo attacchi pidocchi, scabbia o funghi a un altro uomo che non un cane tenuto bene attacchi le pulci a un uomo…. le spiagge dovrebbero essere pulite quotidianamente anche se non ci sono animali all’interno!!!
    inoltre se un proprietario si preoccupa di portare il cane in vacanza spendendo di più mi sembra ovvio che il cane è tenuto bene e pulito. ok che ci siano spiagge senza animali nel rispetto di allergici o paurosi, ma devono esserci lidi aperti a tutti coloro che vogliono trascorrere del tempo con il proprio cane. ovviamente nel rispetto degli altri e delle norme igieniche… bandite le spiagge agli “zozzoni”, accompagnati o NO dal proprio animale

  2. andrea scrive:

    cconcordo pienamente sono troppo poche e troppo piccole per accoglerci tutti siamo descriminati la vedo come una forma di razzismo…..e vogliamo parlare dell enorme difficolta a farci accettare negli alberghi?? e i costi??? io vivo in toscana ma conosco bene certi problemi so che la colpa di certe difficolta e di chi ha un animale e nn lo s gestire………siamo lontani anni luce dalla vicina germania…………….

  3. ANNA scrive:

    vergognoso!!!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>