Gatto mangia erba

Perché il gatto mangia l’erba?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

10 aprile 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cosa fare se il gatto mangia erba in casa!

Se il gatto mangia piante in casa non c’è quasi mai da preoccuparsi, ma è meglio trovare delle soluzioni idonee per la sua salute.

 

A tutti i proprietari di gatti sarà capitato di sorprendere il proprio animale alle prese con una pianta di casa, intento a mangiarne alcune foglie. È un’abitudine assai diffusa e dalle origini lontane, di cui non c’è molto da preoccuparsi. Tuttavia, è opportuno prendere le dovute accortezze, imparando quali sono le piante che potrebbero essere dannose per il gatto e quali, invece, fanno bene alla loro salute.

 

Motivi per cui il gatto mangia erba

Ci sono varie abitudini innate nei felini: il gatto ama dormire, ad esempio, e spesso lo ritroviamo nei pressi delle piante, sia in giardino che in casa, ad annusarle e mangiarne le foglie. Ma perché il gatto mangia erba?
Sono tre i motivi principali per cui il gatto mangia piante:

  • Il gatto mangia erba per digerire
    Si tratta di un retaggio del passato, quando il gatto era un animale selvatico e mangiava le sue prede per nutrirsi. In quelle occasioni, l’animale non faceva differenza tra le parti facilmente commestibili e quelle più indigeste, come i peli; pertanto il pasto poteva risultano poco digeribile.
    L’erba aveva proprio la funzione di un digestivo, utile per indurre il vomito ed espellere le parti non commestibili. Ancora oggi quindi il gatto mangia erba per depurarsi, magari dopo un pasto fugace, a base di topi o scarafaggi.
  • Il gatto mangia erba per espellere le palle di pelo
    Durante la sua tolettatura quotidiana, il gatto ingerisce grandi quantità di pelo, che finisce nel suo stomaco. La gran parte di questo viene ingerito senza problemi, ma se il pelo è molto, il gatto potrebbe fare fatica a digerirlo tutto. L’erba viene in soccorso del gatto, aiutando ad espellere i boli di pelo in eccesso.
  • Il gatto mangia erba per le sue sostanze nutritive
    Alcuni tipi di piante sono ricche di vitamine e minerali, come l’acido folico, la vitamina D e la niacina. Pertanto, il gatto mangia erba per assumere questi nutrienti utili alla sua salute, soprattutto perché alcuni cibi che assume possono esserne carenti.

 

Il gatto mangia piante tossiche? La soluzione è l’erba gatta in casa!

In sostanza, se il gatto mangia piante e poi vomita, nella gran parte dei casi non c’è da preoccuparsi, perché sta rispondendo ad un bisogno fisiologico del suo corpo. Tuttavia, ci possono essere dei casi in cui è preferibile che il gatto non compia questa azione, ad esempio se non vogliamo che rovini le piante del giardino oppure se abbiamo delle piante tossiche in casa, come potrebbe essere la famosa Stella di Natale.
Come fare allora in questi casi? Semplice! Basta mettergli a disposizione un bel vaso di erba gatta, studiata appositamente per le sue esigenze.

 

Quando dare l’erba gatta ai gatti

L’erba gatta è ricca di vitamine, minerali, olii essenziali, ma soprattutto nepetalattone, una sostanza molto simile ai feromoni, che produce un effetto rilassante nel gatto, mettendolo di buon umore. Per fare felice un gatto è quindi utile mettergli a disposizione una pianta di erba gatta, così che non tocchi le altre piante e si concentri solo sulla sua preferita.

 

Cosa fare il gatto mangia tanta erba gatta

L’erba gatta non è assolutamente tossica per il gatto e non ci sono controindicazioni nella sua assunzione.
Qualora comunque l’animale dovesse mangiarne troppa, sarà il suo stesso fisico ad intervenire, espellendo la quantità in eccesso, senza nessuna conseguenza per la sua salute.

 

Tutti pazzi per l’erba gatta

Il tuo gatto annusa piante e fiori e gira irrequieto intorno a tutto ciò che è verde? Niente di preoccupante, si sta solo comportando secondo natura, alla ricerca dell’erba gatta. Vediamo di cosa si tratta e perché è così appetibile per il gatto

>> Scopri l’approfondimento

 

Approfondimento: Purina Gourmet