28 luglio 2019

pubblicato da: Redazione PetPassion

Anche quest’anno, è arrivato Ferragosto… per i nostri cani e gatti dobbiamo fare particolare attenzione ai botti e ai fuochi d’artificio.

Non solo a Capodanno si festeggia con botti e fuochi d’artificio, anche a Ferragosto c’è questa usanza. E i nostri cani e gatti ne possono risentire.

 

Ferragosto si avvicina e con questa festività arrivano anche le grigliate, i gavettoni e le giornate al mare o in montagna. E arrivano anche i botti e i fuochi d’artificio. Molti cani e gatti sono spaventati da questi rumori così forti e arrivano anche a farsi del male talmente sono terrorizzati. Ci sono dei rimedi per i cani contro i botti, così come si possono aiutare i gatti spaventati dai fuochi d’artificio, ma bisogna agire per tempo. Cani e botti: cosa fare e cosa non fare per ridurre i rischi per i nostri amici a quattro zampe.

 

Come mai i cani e gatti hanno paura dei botti?

Ci si potrebbe chiedere perché i cani hanno paura dei botti e di cosa hanno paura i gatti quando sentono i fuochi d’artificio. Il problema è lo stesso dei temporali: cani e gatti sentono questo rumore improvviso, fortissimo, non sanno cosa sia e da cosa arrivi e cominciano ad entrare in ansia. Se noi come proprietari mettiamo in atto correzioni sbagliate quando il cane manifesta queste forme di ansia, ecco che facilmente queste si trasformano in paure e fobie vere e proprie.

Spesso i cani hanno paura dei botti e dei fuochi di artificio perché da cuccioli non sono mai venuti a contatto con questi rumori e non hanno dunque imparato come gestire correttamente queste situazioni. Per spiegare perché i cani hanno paura dei botti si può anche considerare che questo timore sia stato ereditato dal cucciolo dalla mamma, oppure sia legato a un’esperienza negativa, dovuta magari a dei rumori forti, che può aver causato un trauma nell’animale che di conseguenza avrà paura per tutta la vita. Molte volte, invece, siamo noi a incrementare la paura dei botti. Il cane trema, ansima, ha paura e noi lo coccoliamo, pensando così di consolarlo. Quello che stiamo facendo, invece, è rinforzare le sue paure, stiamo usando un rinforzo positivo (coccole e carezze) per rinforzare un comportamento negativo. Il cane imparerà così che il comportamento giusto da tenere è quello ansioso/pauroso perché noi gli stiamo dicendo che fa bene a comportarsi così e il cane avrà sempre più paura.

Inoltre, talvolta, anche i proprietari stessi entrano in ansia quando sanno che ci saranno dei fuochi d’artificio, perché anticipano quello che il cane farà e trasmettono questa ansia al cane, peggiorando la situazione.

 

Cosa fare per evitare la paura dei botti e fuochi d’artificio?

Abbiamo capito perché i cani hanno paura dei botti, ma cosa fare? Prima di tutto bisogna agire per tempo. Se sappiamo che il cane o il gatto hanno paura di botti e fuochi di artificio, non aspettiamo il 31 dicembre o il 15 agosto per decidere di fare qualcosa: agiamo nelle settimane e nei mesi precedenti. Ci sono integratori che si possono dare per aiutare a rilassare, mentre si può anche chiedere la consulenza con un veterinario comportamentalista in modo da cercare di risolvere la paura o fobia.

Sia per i cani che per i gatti, assicuriamoci che siano in sicurezza: i cani che hanno paura dei rumori forti e gatti spaventati, se trovano un cancello socchiuso o una finestra mezza aperta, non ci pensano due volte ad attraversarla, rischiando di fuggire, perdersi o finire vittime di incidenti (automobilistici o cadendo dalla finestra).  Se il cane normalmente sta in giardino, quel giorno starà in casa, ben al sicuro. È fondamentale poi non lasciare cane o gatto da soli in casa quando vengono sparati i botti di Ferragosto, perché potrebbe succedere che reagiscano male e incorrano in qualche incidente domestico oppure rovinino mobili o rompano oggetti in giro per casa.

Per aiutare i gatti spaventati e i cani ad affrontare i fuochi di Ferragosto si può poi preparare un rifugio, qualche settimana prima degli stessi, di modo che l’animale abbia il modo di abituarsi a questo nascondiglio e si possa sentire sicuro e tranquillo quando è rintanato. Una volta trovato un luogo nel quale rintanarsi per sfuggire a quei rumori terrificanti, non cerchiamo di trascinare gli animali fuori a tutti i costi. Piuttosto sediamoci accanto a loro e svolgiamo un’altra attività, mostrandoci tranquilli e ignorandoli quando sono spaventati. Se si rendono conto che noi non siamo spaventati e che non li obblighiamo a fare nulla che incrementi la loro paura, ecco che piano piano usciranno dai loro nascondigli: se li vediamo calmi, allora li accarezziamo e premiamo il comportamento giusto, quello calmo e tranquillo.

Proviamo anche a lasciare radio o televisione accesa, in modo che ci siano dei rumori che possano distrarre il cane o il gatto.

 

Cani e fuochi d’artificio: botti da paura

Una paura  dovuta principalmente al rumore dello scoppio dei fuochi d’artificio, che loro percepiscono in modo molto più forte rispetto a noi, grazie ad un udito più raffinato e sensibile anche a suoni che le nostre orecchie non riescono a sentire…

Continua a leggere…

 

Come abituare il cane ai rumori forti e improvvisi? Scopri i consigli di Paola Daffunchio!

Abituare il cane ai rumori