5 ottobre 2011

categoria: Gatti di razza

pubblicato da: Redazione PetPassion

Qual è il gatto domestico per antonomasia considerato una fra le razze più belle e pregiate? Il persiano! Oggi vi parliamo del gatto persiano e delle sue caratteristiche. Il fascino di questo felino è dovuto soprattutto al suo lungo pelo in una vastissima varietà di colori, che al tatto risulta morbido e setoso. Ha il muso […]

Qual è il gatto domestico per antonomasia considerato una fra le razze più belle e pregiate? Il persiano!

gatto persiano_foto

Oggi vi parliamo del gatto persiano e delle sue caratteristiche. Il fascino di questo felino è dovuto soprattutto al suo lungo pelo in una vastissima varietà di colori, che al tatto risulta morbido e setoso.

Ha il muso schiacciato, zampe corte forti e muscolose. La testa è in genere tonda con guance piene, gli occhi grandi e rotondi con un’ossatura possente e una buona muscolatura.

Origini del gatto persiano

Questa razza è originaria dell’Asia Minore, i primi esemplari furono portati in Europa nel 1626 da Pietro Della Valle. Alla razza fu dato il nome di gatto d’angora o anche gatto francese. Quando poi, successivamente, dall’Iran venne importata una varietà di gatti più piccoli e col pelo lungo, venne creata la razza persiana.

Si suppone che nei caravan che attraversavano il deserto, diretti dalla Persia all’Iran, nascosto tra i carichi di spezie e di rari gioielli, ci fosse un carico di gatti dal lungo manto. Questi si conquistarono un immediato e clamoroso successo tanto da entrare nelle dimore reali inglesi. Nel 1889 venne redatto il primo standard e nel corso degli anni si aggiunsero nuove modifiche allo standard iniziale.

Il carattere del gatto persiano

Questi felini sono dotati di carattere docile e pacifico, sono molto affettuosi e particolarmente adatti alla compagnia. Non necessitano di grandi spazi in quanto passano la maggior parte del giorno spostandosi da una stanza all’altra dormendo su ogni divano o poltrona di casa.

Questo micio richiede molta cura per via del suo lungo pelo: va pettinato tutti i giorni e i suoi occhi puliti giornalmente per via della copiosa lacrimazione causata dalla conformazione del suo naso infossato che non gli permette lo scarico del muco. Oltre al persiano classico, ne esistono altre due varianti: l’himalayano, dalla colorazione pointed (simile al siamese) e l’Exotic Shorthair dal pelo corto, ma con le stesse caratteristiche e colorazioni, ed un carattere più vivace.

Vuoi conoscere quali sono tutte le razze di gatto esistenti? Allora clicca su “Razze di gatto dalla A alla Z” e scoprile tutte!

Maria Pezzillo

Redazione Petpassion.tv

press@petpassion.tv