22 gennaio 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Rimedi e consigli per prendersi cura del pelo del cane.

Lo stato di salute del pelo del cane dipende da molti fattori, come l’alimentazione e una cura adeguata: se vengono a mancare possono portare problemi, come la forfora o la perdita del pelo.

 

Sia i cani a pelo lungo che i cani a pelo corto necessitano di una particolare attenzione nei confronti del loro manto, che spesso viene sottovalutata. Si pensa, infatti, che il pelo del cane vada solo lavato una volta ogni tanto, mentre in pochi sanno che un manto opaco e diradato può essere un segnale di cattiva salute dell’animale e non va preso sottogamba.

In particolare, una alimentazione sana ed una cura costante e corretta garantiscono al cane di mantenere un pelo sempre lucido e folto, viceversa il poco riguardo può portare conseguenze negative come dermatite o perdita del pelo.

 

Perché è importante curare il pelo del cane

Ci sono motivazioni oggettive, legate alla salute del cane, ed altre più personali, legate allo stato di benessere dell’animale.

Il pelo del cane va tenuto in buone condizioni perché:

  • si evita il formarsi di forfora e perdita di pelo nel cane;
  • se il manto è pulito e in buona salute, il cane è più a suo agio nella sua pelle, viceversa un pelo sporco può provocare pruriti fastidiosi;
  • l’utilizzo di una spazzola per cane adeguata favorisce l’eliminazione delle cellule morte e una buona traspirazione della pelle;
  • il pelo sporco e pieno di nodi è il territorio ideale per la proliferazione di parassiti;
  • un pelo non curato porta alla dermatite atopica, un fastidioso disturbo della pelle che è simile a quella degli uomini.

 

Come mantenere il pelo del cane in buona salute

Bastano pochi semplici accorgimenti per assicurare un manto splendente al proprio amico a quattro zampe.
Ecco cosa fare per salvaguardare il manto del proprio amico a quattro zampe.

  • Spazzolare il pelo del cane frequentemente. Si tratta di una buona abitudine che evita l’insorgere di una serie di problematiche: innanzitutto, un cane ben spazzolato soffrirà meno quando sarà il momento di fare il bagno e sciogliere i nodi, inoltre l’utilizzo di una buona spazzola per cani garantisce l’eliminazione delle cellule morte e il mantenimento di un buono stato di salute.

 

  • Fare la tolettatura. Mantenere il manto pulito è una buona abitudine che tiene lontani i parassiti e garantisce una buona igiene dell’animale. Ovviamente non bisogna essere ossessionati dalla pulizia, perché il cane ha bisogno anche di mantenere uno strato oleoso sulla pelle, che lo protegge dal freddo e dagli agenti esterni, tuttavia è opportuno fare il bagno quando il pelo del cane è sporco e pieno di nodi. In particolare, la frequenza dei bagni sarà maggiore in estate, quando con il caldo il pelo tende ad essere più sporco e trascurato.

 

  • Tagliare il pelo lungo. Soprattutto in estate può essere necessario accorciare il pelo del cane, almeno in alcune zone, per tenerlo in buona salute. Nei cani a pelo lungo si può tagliare il pelo sulle zampe, sugli occhi e vicino alle orecchie, affinché l’animale si senta maggiormente a proprio agio.

 

Pelo del cane, come averne cura e mantenerlo lucido?

Buona alimentazione, toelettatura, spazzolate regolari e facili rimedi: per curare il pelo del cane, specchio della sua salute, vi sono suggerimenti e consigli precisi (e molto semplici).

>> Leggi l’approfondimento   

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Purina One