20 agosto 2019

categoria: Nutrizione animali

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cibo per animali, come somministrare verdure e cereali

Verdure e cereali possono essere integrati nel cibo per animali? Che importanza ricoprono questi alimenti nella dieta di cane e gatto?

 

Molto spesso si pensa che cani e gatti possano mangiare qualsiasi cosa: dai cereali alla frutta, passando per il latte e i suoi derivati per finire con carne e pesce cotti o crudi. In realtà la scelta del cibo per animali migliore si dovrebbe basare sul concetto che l’apparato digerente di cani e gatti si è evoluto nel corso del tempo, e riesce ad assimilare meglio determinati alimenti che i loro antenati avevano invece difficoltà a digerire. Verdure e cereali vanno quindi bene nell’alimentazione degli animali domestici? E quale ruolo svolgono?

 

Alimentazione degli animali domestici, verdure e cereali nella dieta del cane

Un gruppo di ricercatori della Uppsala University in Svezia è riuscito a svelare che i cani, a differenza dei lupi, sono stati in grado nel corso del tempo di sviluppare un meccanismo per digerire i carboidrati. La capacità di digestione dei carboidrati sarebbe un adattamento che il cane ha sviluppato per poter vivere bene accanto agli umani diventati agricoltori, e rappresenterebbe quindi uno dei primi fondamentali passi verso l’addomesticazione di questo animale.

In generale comunque, l’alimentazione degli animali domestici come i cani non deve prevedere un grande utilizzo dei cereali, in quanto se questi alimenti vengono utilizzati in dosi massicce rischiano di creare uno sforzo perenne del pancreas dell’amico a quattro zampe. Nel cibo per animali pensato per i cani ci sono una serie di cereali consigliati, fra cui:

  • amaranto;
  • avena;
  • farro;
  • grano integrale;
  • grano saraceno;
  • mais;
  • miglio;
  • orzo;
  • quinoa;

 

Nella somministrazione di cereali al cane è fondamentale il metodo di cottura: questi alimenti non devono mai essere né troppo cotti, perché il processo di gelatinizzazione che avviene quando i cerali sono stracotti innalza l’indice glicemico, né troppo al dente. Per quanto riguarda le crocchette per cani o i cibi umidi che contengono verdure, invece, queste ultime rappresentano un importante fonte di minerali, vitamine e antiossidanti, ma anche di fibra. La fibra, in particolare, aiuta la salute del microbiota che condiziona profondamente lo stato di salute e benessere dell’animale. Largo spazio quindi nell’alimentazione degli animali domestici come ai cani a verdure quali asparagi, finocchi, zucchine, carote, peperoni e insalata. Nel periodo estivo, poi, il consiglio è di somministrare ai cani la verdura cruda, tritata finemente o meglio ancora grattugiata o frullata.

 

Cibo per gatti, verdure e cereali fanno bene al micio?

Le differenze nell’alimentazione di cane e gatto stanno nel fatto che, nella dieta di quest’ultimo, è fondamentale integrare anche la presenza di cereali, frutta e verdura. Basare l’alimentazione degli animali domestici come i felini soltanto su carne o pesce significa non fornire all’animale tutti gli elementi nutritivi di cui può avere bisogno. In questo senso è bene abituare fin da cucciolo il micio a rapportarsi e apprezzare nella propria dieta anche alimenti non proteici, come i cereali, anche se non devono essere somministrati in grande quantità.

Per quanto riguarda le verdure nel cibo per animali, si possono dare ai gatti verdure bollite, sempre dosando correttamente il consumo. Fra gli alimenti di questo tipo che il micio può mangiare ci sono;

  • carota;
  • zucchine;
  • piselli;
  • cetriolo;
  • lattuga;
  • fagiolini;

 

La verdura, così come i cereali, non devono rappresentare il principale cibo per gatti, bensì essere di accompagnamento nella dieta, che dovrà invece basarsi su carne e pesce.

 

Ingredienti naturali selezionati

La scelta di materie prime di qualità e controllate è fondamentale per garantire una corretta dieta alimentare di cane e gatto, e, di conseguenza, il loro benessere. Per questo motivo diventa importante controllare e accertarsi sempre della composizione dei cibi, che preferibilmente dovrà essere di tipo naturale.

>> Scopri tutto

 

Approfondimento: Purina Beyond