21 giugno 2018

pubblicato da: Redazione PetPassion

Se hai adottato il tuo primo gattino, la prima domanda che ti poni riguarda sicuramente l’alimentazione del gatto. Quindi, quanto deve mangiare un micio?   Nell’alimentazione del gatto le dosi del cibo svolgono sicuramente un ruolo centrale: capire quanta pappa dare al tuo micio sarà molto semplice se segui alcuni pratici consigli. Innanzitutto, devi sapere che le dosi […]

Se hai adottato il tuo primo gattino, la prima domanda che ti poni riguarda sicuramente l’alimentazione del gatto. Quindi, quanto deve mangiare un micio?

 

Nell’alimentazione del gatto le dosi del cibo svolgono sicuramente un ruolo centrale: capire quanta pappa dare al tuo micio sarà molto semplice se segui alcuni pratici consigli. Innanzitutto, devi sapere che le dosi del cibo del gatto dipendono dal tipo di alimento, umido oppure secco e dal peso del tuo gatto. Inoltre, dipendono dal suo stile di vita ed eventuali malattie. Ma come fare per capire le giuste quantità nell’alimentazione del gatto? E quanto cibo deve avere a disposizione un felino nel corso della giornata?

Alimentazione del gatto, come calcolare le dosi di cibo?

Se il gatto mangia cibo umido la dose corretta di cibo è circa 40 grammi per ogni chilo di peso corporeo. Quindi, per fare un esempio pratico: se il tuo gatto pesa 6 kg in linea generale dovrebbe mangiare 240 grammi di cibo umido al giorno.

Se invece l’alimentazione degatto si basa sul cibo secco la dose corretta di cibo è circa 40 grammi per ogni chilo di peso, e il totale diviso tre. Ovvero lo stesso procedimento usato per calcolare quanto cibo umido deve mangiare, ma diviso 3 perchè il cibo secco è disidratato, quindi più concentrato rispetto all’umido, e per ottenere lo stesso fabbisogno ne serve una quantità minore.

La quantità o le dosi di cibo per i gatti sono diverse per i gattini e per i gatti adulti: l’alimentazione del gatto dipende infatti dall’età del felino. In generale è possibile dar da mangiare a un micio solo con croccantini, ma non è possibile nutrirlo solo con mangime umido. Quest’ultimo dovrà costituire al massimo il 20% del totale, a meno che non sia un cibo completo.

 

Quanto deve mangiare un micio? L’alimentazione del gatto nel corso della giornata

Il gatto ha in genere l’abitudine di effettuare piccoli pasti ripetuti al giorno, quindi, soprattutto se lasciato solo in casa, potrebbe avere bisogno di avere cibo sempre a disposizione, da mangiare quando ha fame. Bisogna considerare però che in un’alimentazione del gatto bilanciata i cibi devono avere pochi grassi e carboidrati da una parte, e non devono essere ricchi di proteine e fibre dall’altra.

Se al gatto diamo da mangiare cibo secco questo può essere lasciato a disposizione del gatto durante la giornata, mentre se il felino mangia cibo umido è meglio evitare di lasciarlo a disposizione, soprattutto quando fa caldo.

Quanto deve mangiare un gatto: cosa considerare oltre al peso del gatto?

Per calcolare quanto deve mangiare il gatto, dovrai considerare il suo peso, ma anche altri fattori:

  • Il gatto vive in appartamento e fa una vita sedentaria con poco movimento? In questo caso il gatto brucia poche calorie. Assumere troppo cibo potrebbe portarlo ad ingrassare, con gravi conseguenze sulla salute del gatto.
  • Il gatto vive all’aria aperta, ad esempio in giardino? In questo caso il gatto brucia più calorie ed ha bisogno di mangiare la dose di cibo giusta per il suo stile di vita.
  • Il gatto ha esigenze particolari legate a malattie, operazioni chirurgiche recenti, allergie o altro? In questo caso il tipo di cibo, e le dosi consigliate, sono da stabilire con l’aiuto del vostro veterinario. Infatti la salute del vostro gatto è la prima cosa di cui tenere conto nella scelta della corretta alimentazione!

Questi sono consigli generici, in generale il suggerimento è di rivolgersi sempre al proprio veterinario di fiducia per stabilire l’alimentazione del gatto migliore in base alle esigenze del proprio amico a quattro zampe.

 

Approfondimento: Purina ONE