Rabbia del cane

Cane con la rabbia: sintomi e cure

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

24 settembre 2019

categoria: Salute animali

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cane con la rabbia, come riconoscere la malattia

Un cane con la rabbia ha contratto una malattia infettiva anche per l’uomo, per questo bisogna conoscere sintomi e metodi di prevenzione e contrastare la diffusione della patologia

 

Un cane con la rabbia è un animale che ha una malattia altamente infettiva, a carattere zoonosico, ovvero che si può trasmettere all’uomo. Il contagio generalmente avviene tramite una ferita, che di solito è rappresentata da un morso di un animale già infetto.

Bisogna prestare particolare attenzione quando il proprio amico a quattro zampe entra in contatto con altri animali quali pipistrelli, procioni, volpi e molfette, che sono esseri viventi più a rischio, oltre che con un altro cane non vaccinato. Ma quali sono i sintomi e le cure per combattere la rabbia nel cane?

 

Quali sono i sintomi della rabbia nel cane?

La rabbia nei cani è una malattia che coinvolge il sistema nervoso e le ghiandole salivari. Si tratta di una patologia particolarmente diffusa nei Paesi del Sud del mondo, ma ultimamente si sono registrati casi anche in alcune zone del Nord Italia.

La malattia della rabbia dipende da un virus della famiglia Rhabdoviridae che può colpire tutti i mammiferi, compreso l’uomo. La trasmissione avviene a seguito di un contatto con la saliva di animali infetti, quindi tramite morsi, grassi e ferite.

Il periodo di incubazione è piuttosto variabile, può raggiungere anche le 24 settimane, e dipende molto dal fatto che il contagio sia avvenuto più o meno vicino al sistema nervoso: tanto più la rabbia ha colpito vicino a tale sistema, tanto più il cane si ammalerà velocemente. La rabbia nel cane si manifesta attraverso segnali abbastanza evidenti e, se non individuata e curata per tempo, può avere conseguenze fatali.

Ma quali sono i sintomi della rabbia nel cane? Le principali evidenze che si possono riscontrare in un cane con la rabbia sono:

  • cambiamenti del comportamento dell’animale, sotto forma di ansia, solitudine, nervosismo, timidezza e aggressività;
  • comportamenti anomali;
  • febbre;
  • problemi muscolari, come mancanza di coordinazione, paralisi e convulsioni;
  • cambiamenti nel tono di voce;
  • salivazione eccessiva e schiumosa;
  • tendenza a mordere

 

Rabbia nel cane, le principali cure

Per prevenire ed evitare che il proprio amico a quattro zampe contragga questa malattia, la prassi fondamentale da seguire è costituita dalla vaccinazione antirabbica del cane, che va effettuata già a partire dalla dodicesima settimana di vita.

Per la diagnosi di tale malattia il veterinario provvederà generalmente a eseguire un esame del sangue completo, delle analisi delle urine, radiografie e test di immunofluorescenza. Il trattamento di un cane con la rabbia prevede poi il ricovero e l’isolamento del paziente, durante il quale sarà il medico stesso a scegliere la miglior terapia da seguire in base allo stadio di avanzamento della malattia.

Importante ricordare che il 28 settembre si celebra la Giornata Mondiale della Rabbia, in cui viene sottolineato come sia fondamentale ricorrere a vaccini efficaci per animali e uomini per contrastare la diffusione della rabbia e prevenire il contagio. Lanciata dalla Global Alliance for Rabies Control, l’Organizzazione Internazionale per la Lotta alla Rabbia, la Giornata Mondiale della Rabbia è un’occasione per ricordare ed evidenziare l’importanza della prevenzione per ridurre il numero di animali e uomini che ogni anno contraggono la malattia della rabbia. In questo senso, l’importanza del check-up dal veterinario è tale non soltanto per gli amici a quattro zampe ma anche per l’uomo, visto che diverse malattie con cui può venire a contatto il proprio cane sono trasmissibili anche ai proprietari.

 

 

Malattie del cane: le più pericolose e la prevenzione

Avere cura del proprio cane è una priorità assoluta per qualsiasi proprietario di amici a quattro zampe. Per questo motivo è fondamentale conoscere quali sono le principali malattie più pericolose per animali e uomini, e con quali accorgimenti è possibile prevenirne la contrazione.

>> Scopri tutto

 

Approfondimento: Purina Shop