Al Bioparco arrivano gli armadilli

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

8 settembre 2010

pubblicato da: Redazione PetPassion

Si chiamano Charlie ed Emma, in onore del naturalista inglese Charles Darwin e sua moglie; sono i due armadilli del Bioparco, oggi visibili al pubblico nella zona a ingresso libero vicina alle biglietteria e al Caffè del Parco (Largo V. Gassman). Charlie, nato nel marzo del 2000, è stato affidato nel 2007 al Bioparco dalla […]

DSC_0292 EMMA & CHARLIESi chiamano Charlie ed Emma, in onore del naturalista inglese Charles Darwin e sua moglie; sono i due armadilli del Bioparco, oggi visibili al pubblico nella zona a ingresso libero vicina alle biglietteria e al Caffè del Parco (Largo V. Gassman).

Charlie, nato nel marzo del 2000, è stato affidato nel 2007 al Bioparco dalla Forestale, in seguito al sequestro effettuato a carico di un privato cittadino nell’ambito di controlli sul maltrattamento animale. Emma, nata nel febbraio del 2009, è arrivata invece dallo zoo di Duisburg, in Germania.

dsc_0543 CHARLIE o EMMA tgl“Nell’area realizzata per loro, Charlie ed Emma scorrazzano in lungo e in largo – racconta il Presidente della Fondazione Bioparco, Paolo Giuntarelli – si rifugiano sotto i tronchi oppure all’interno di tane che scavano nel substrato del recinto. Oppure è possibile osservarli in piena attività mentre corrono o annusano, percorrendo il recinto, comportamenti assimilabili alla ricerca di cibo o semplicemente al gioco. Amano fare anche lunghi bagni di sole. Il legame con Darwin – conclude Giuntarelli – si deve al fatto che il naturalista riuscì a elaborare la sua teoria sull’evoluzione delle specie anche grazie allo studio degli armadilli viventi e di quelli del passato”.

ARMADILLO VILLOSO (Chaetophractus villosus); com’è fatto?
L’armadillo villoso è un mammifero appartenente al gruppo degli Sdentati in senso stretto, che annovera anche i bradipi e i formichieri. Vive in ambienti desertici, nelle praterie e nelle steppe dell’America meridionale (Bolivia meridionale, Paraguay settentrionale, Argentina centrale).

DSC_5389 alb ARMADILLOÈ onnivoro, si nutre infatti di insetti e di altri invertebrati, di piccoli vertebrati (soprattutto serpenti, che uccide gettandovisi sopra e tagliuzzandoli con i bordi aguzzi della corazza), di varie specie di piante e anche di carogne. Spesso rovistano nelle carcasse alla ricerca di insetti adulti e di larve. Talvolta questa loro ricerca prevede lo scavo nel terreno di strane buche coniche, eseguite puntellando il muso e muovendo il corpo e le zampe in profondità come una trivella.

charlie&emma_nannaIl periodo degli amori coincide con il mese di settembre. La gestazione dura 60-75 giorni. Generalmente nascono 2 piccoli di diverso sesso che pesano circa 155 gr ciascuno. Dopo 15-30 giorni i cuccioli aprono gli occhi e intorno ai 50-60 giorni di vita vengono completamente svezzati. A 9 mesi raggiungono la maturità sessuale.