Niente più restrizioni in Gran Bretagna per gli animali domestici

by • 18 luglio 2011 • Cronaca e news animaliComments (0)1629

cane padroneFinalmente gli animali possono evitare lunghi periodi di quarantena per entrare in Gran Bretagna

La Gran Bretagna finalmente allenterà le sue regole sulla circolazione degli amici a quattro zampe. Prima di questa decisione le regole erano molto rigide e la paura era dovuta all’importazione di rabbia e di altre malattie che gli animali potevano portare.  Per questo motivo l’animale domestico veniva sottoposto a un periodo di quarantena e i padroni dovevano comunque ottenere una licenza per importare il loro animale.
Gli animali dovevano trascorrere sei mesi di internamento nel Paese per dare prova di non essere malati di rabbia. Adesso chi vuole portare il proprio cane o gatto fuori dal Regno basteranno tre settimane di attesa dopo il vaccino antirabbia. Le analisi del sangue, la cui efficacia era dubbia, non sono più richieste.
Le nuove regole saranno valide per tutta Europa e per le parti del mondo considerate sicure, come l’Australia, parti dell’Asia e il Nord America. Regole più restrittive invece saranno applicate nel caso di animali che transitino da alcuni Paesi asiatici o dall’America Latina, dove la rabbia è ancora presente. Quindi una buona notizia per tutti gli appassionati di animali domestici che non rinunciano a viaggiare senza il loro amico fedele.
Il dipartimento del Governo del Regno Unito incaricato per la regolamentazione della circolazione degli animali domestici è il Dipartimento per gli Affari dell’Ambiente, del Cibo e degli Affari Rurali (DEFRA). Per ulteriori informazioni si può visitare la sezione sull’importazione degli animali sul sito internet.

Maria Pezzillo

Redazione Petpassion.tv

press@petpassion.tv

Pin It

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *