9 agosto 2011

categoria: Da sapere sul gatto

pubblicato da: Redazione PetPassion

Buone notizie per gli amanti del Gatto delle sabbie. Questa particolare razza, che rischia l’estinzione, è stata salvata grazie ad un’insperata cucciolata   Il suo vero nome è Felis Margarita e dal 2002 era nel Red Book degli animali in via di estinzione: 3 settimane fa, però, è nato un micetto che potrebbe salvarlo! Il […]

Buone notizie per gli amanti del Gatto delle sabbie. Questa particolare razza, che rischia l’estinzione, è stata salvata grazie ad un’insperata cucciolata

 

Primo piano con linguetta. Meow!

Primo piano con linguetta. Meow!

Il suo vero nome è Felis Margarita e dal 2002 era nel Red Book degli animali in via di estinzione: 3 settimane fa, però, è nato un micetto che potrebbe salvarlo!

Il gattino non ha ancora un nome, ma le sue foto stanno facendo il giro del mondo, perchè l’evento è davvero eccezionale e pieno di speranza: per la prima volta in cattività, nel parco Ramat Gan Safari, vicino Tel Aviv, mamma gatta ha dato alla luce un cucciolo di gatto delle sabbie, fornendo così nuove speranze a una specie che in Israele si pensava ormai del tutto estinta.

Il Felis Margarita vive nel deserto del Sahara, è piccolo, con zampe corte e coda lunga, testa larga con grandi orecchie, pelo morbido e folto che si mimetizza molto bene con la sabbia, parte inferiore del corpo bianca, zampe con strisce scure, punta della coda nera. La dimensione è pressappoco quella di un gatto domestico, ma questo micio è abituato a vivere in regioni aride e poco ospitali come dune che nei terreni rocciosi. In generale, la lunghezza si aggira intorno ai 50 cm, con una coda di circa 30 cm e un peso medio di 2,7 kg e la struttura fisica gli permette di sopravvivere a temperature che variano dai −5 °C ai 52 °C.

In libertà si ciba perlopiù di uccelli, topi, piccoli rettili e locuste, che riesce a localizzare con l’aiuto delle grandi orecchie, e la fitta imbottitura di pelo sotto le zampe lo protegge dalla sabbia rovente. Se è vero che i gatti bevono poco, in generale, questo non ha praticamente bisogno d’acqua, perchè riesce a recuperare i liquidi dalle prede.

La femmina generalmente prima del parto si scava una tana dove poi partorisce. Dopo la gestazione, che dura circa 66 giorni, nascono dai 2 ai 4 cuccioli. L’aspettativa di vita è di circa 13 anni e si tratta di un gatto rarissimo, perchè  secondo le fonti ufficiali in tutto il mondo ne esistono non più di 150 – 200 esemplari.

Vuoi conoscere quali sono tutte le razze di gatto esistenti? Allora clicca su “Razze di gatto dalla A alla Z” e scoprile tutte!

Claudia Resta
Petpassion.tv – press@petpassion.tv

Il micino gioca a mordicchiare l'orecchio di mamma gatta

Il micino gioca a mordicchiare l’orecchio di mamma gatta