22 gennaio 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Gatto che dorme, perché lo fa e le fasi

Sai perché un gatto che dorme dedica così tanto tempo a questa attività? E conosci le fasi del sonno dei gatti?

 

Che i gatti siano dei gran dormiglioni è una cosa nota a tutti i proprietari di felini. I gatti infatti dormono in media dalle 13 alle 16 ore nell’arco di una giornata. Il gatto che dorme lo fa per diverse ragioni, ma è fondamentale capire qual è l’importanza del sonno per i mici e quali sono le fasi del sonno del gatto.

 

Sonno del gatto, perché è così importante?

Quando si parla del gatto che dorme è significativo capire perché questa attività è importante per il felino. Di base i mici sono dei predatori, per cui anatomicamente e psicologicamente sono strutturati per il procacciamento del cibo. Se si guardano con attenzione i gatti selvatici si potrà notare come, dopo aver cacciato una preda, dormano per lunghi periodi di tempo. Questo accade perché il sonno del gatto serve per recuperare la grande quantità di energia persa durante la caccia.

Un gatto che dorme in casa, e che è quindi un felino domestico, non è molto diverso da un micio selvatico. Anche gli amici a quattro zampe che vivono fra le mura domestiche vanno infatti a caccia, che è per loro un vero e proprio gioco. Per loro natura i gatti devono mettere in pratica tecniche stancanti per il loro fisico: basti pensare a quante volte al giorno si arrampicano, fanno balzi o inseguono un oggetto. Durante la caccia poi il felino è in allerta, con la conseguenza che i livelli di adrenalina e il consumo energetico salgono. Anche se questa attività non viene protratta per diverso tempo, le energie che il micio impiega sono comunque elevate, tanto da richiedere una ricarica completa che soltanto diverse ore di sonno possono garantire.

 

Quanto dorme un gatto e quali sono le fasi del sonno?

Se ti stai chiedendo quanto dorme un gatto tieni in considerazione che un micio tendenzialmente si riposa per circa il doppio delle ore di un essere umano. Le ore di sonno del gatto variano soprattutto in base all’età del felino e a quanta attività fisica svolge durante il giorno. Tieni in considerazione che, nel capire quante ore dormono i gatti, i mici più anziani hanno la tendenza a riposare molto di più rispetto a un micio adulto.

Per quanto riguarda invece le fasi del sonno dei gatti, sappi che questi amici a quattro zampe passano dal dormiveglia al sonno profondo. Di solito la prima fase dura dai 15 ai 30 minuti, mentre la seconda soltanto 5 minuti per ciclo. I gatti in dormiveglia assumono una posizione che consenta loro di scattare in posizione, di modo che ci mettano pochissimo ad attivarsi. Ma non solo: anche le orecchie erette e pronte a captare segnali dall’ambiente circostante, oltre ai movimenti della coda e agli occhi semiaperti sono altri indicatori di uno stato di dormiveglia del micio. Quando i gatti dormono e raggiungono la fase profonda del sonno la loro postura e le loro orecchie appaiono più rilassate, e potresti anche notare dei rapidi scatti e movimenti delle zampe.

Nel caso in cui dovessi notare il tuo gatto che dorme più del normale, non esitare a contattare subito il tuo veterinario di fiducia, che saprà dirti l’eventuale presenza di problemi.

 

Tutto sul sonno del gatto

Il sonno del gatto è fondamentale per la salute fisica e psichica dell’amico a quattro zampe. Ma quali sono i luoghi prediletti dal felino per ritemprare il corpo e lo spirito? E quali i rituali che segue durante questa importante attività?

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Gourmet