15 marzo 2010

pubblicato da: Redazione PetPassion

Sarà presto realtà il progetto della Città dei Cani, ideato dalla volontaria romana Vanessa Branca; un progetto che, come lei stessa racconta, è nato dalla mobilitazione da lei promossa circa un anno fa a seguito degli eventi di Scicli, il massacro dei cani randagi siciliani operato come “risoluzione” al problema delle aggressioni da parte di […]

26115443_an_cani10Sarà presto realtà il progetto della Città dei Cani, ideato dalla volontaria romana Vanessa Branca; un progetto che, come lei stessa racconta, è nato dalla mobilitazione da lei promossa circa un anno fa a seguito degli eventi di Scicli, il massacro dei cani randagi siciliani operato come “risoluzione” al problema delle aggressioni da parte di questi ultimi.

A marzo 2009, infatti, la volontaria ha promosso una mobilitazione attraverso il suo gruppo Facebook che si chiamava, appunto, “La città dei Cani”, invitando anche Fabio De Lillo, Assessore all’ambiente del comune di Roma, e proprio in quell’occasione ha parlato del progetto, una sogno che Vanessa stessa vedeva come «un posto pulito, un posto dove passare la giornata per decidere quale animale fosse giusto per me. Dove innamorarmi a prima vista di una capretta salvata dal macello, o di un cane senza zampa. Ma pur sempre animali tenuti da gente che ama stare in quel posto, da gente col sorriso perché le adozioni sono tante e il lavoro diventa piacevole non solo doloroso o doveroso».

E questo progetto ha preso lentamente concretezza attraverso tutta una serie di applicazioni pratiche e di sostentamento delle strutture basato su una vera e propria rete di servizi correlati, come un ospedale veterinario aperto 24 ore su 24, un supermercato per animali con prodotti a prezzi più bassi, una serie di negozi di articoli per animali di vario genere, e soprattutto un impianto fotovoltaico che permette all’intera “Città dei cani”, o “Cittadella del cane e del gatto” – perchè la struttura è pensata per tutti gli animali – , di mantenersi con consumi energetici ridotti al minimo.

Insomma, una struttura moderna, ingegnosa e “sostenibile”, che ha subito attirato l’attenzione di moltissimi sostenitori entusiasti, come testimoniano anche le grandissime adesioni al gruppo Facebook relativo, arrivate in poco tempo al limite massimo di cinquemila membri; e proprio grazie a queste grandi adesioni Vanessa ha potuto presentare il progetto all’amministrazione capitolina, prima al dr. Federico Coccia – Consulente al Campidoglio – , e poi all’Assessore Fabio De Lillo, che hanno accolto l’idea, seppure in via ufficiosa, con un grande entusiasmo. A breve il progetto stesso sarà presentato ufficialmente e si confronterà con il tavolo tecnico, per dargli quella concretezza che permetterà al sogno di diventare realtà.

E intanto le adesioni online possono continuare, attraverso il nuovo gruppo Facebook “La città dei cani 2”, per dare ancora più sostegno all’iniziativa.

ISCRIVITI A PETPASSION E VINCI UN IPHONE