23 gennaio 2015

categoria: Storie di animali

pubblicato da: Redazione PetPassion

La tecnologia 3D ha salvato la vita al cane Derby, che è tornato a correre grazie a due protesi disegnate apposta per lui. Un destino segnato Derby è nato con una malformazione alle zampe anteriori, un’ atrofia muscolare che l’avrebbe condannato per sempre all’immobilità e ad un futuro infelice. Ma per fortuna sulla sua strada […]

La tecnologia 3D ha salvato la vita al cane Derby, che è tornato a correre grazie a due protesi disegnate apposta per lui.

Un destino segnato
Derby è nato con una malformazione alle zampe anteriori, un’ atrofia muscolare che l’avrebbe condannato per sempre all’immobilità e ad un futuro infelice. Ma per fortuna sulla sua strada ha trovato Tara Anderson, la sua mamma umana che lo salvato, offrendogli la possibilità di correre come gli altri cani.

Due protesi su misura
Tara infatti lavora per una azienda specializzata in stampa 3D, dove, insieme ad un team specializzato, ha disegnato due protesi su misura, che si adattano perfettamente al corpo di Derby. Grazie all’aiuto di questi arti artificiali, ora Derby può correre fino a 5-6 Km al giorno ed essere come gli altri cani, anzi, aggiungiamo noi, anche meglio!

Guarda il video di Derby con le nuove protesi:

Foto: www.tgcom24.mediaset.it

banner-blog-invito-registrazione