24 settembre 2018

pubblicato da: Redazione PetPassion

Se in California fai del male ad un animale, lo maltratti o commetti qualche atroce violenza contro cani o gatti, il tuo nome, il tuo recapito, il tuo posto di lavoro e vari altri dati saranno inseriti nel registro degli animal offenders, i nemici degli animali domestici e non. Non è ancora realtà concreta ma […]

cane-gattoSe in California fai del male ad un animale, lo maltratti o commetti qualche atroce violenza contro cani o gatti, il tuo nome, il tuo recapito, il tuo posto di lavoro e vari altri dati saranno inseriti nel registro degli animal offenders, i nemici degli animali domestici e non.

Non è ancora realtà concreta ma un disegno di legge di Dean Florez, il leader del senato californiano, che si dice certo del passaggio del disegno, presentato venerdi: “C’è un accordo bipartisan, i californiani amano gli animali, alcuni dei quali sono già protetti da leggi precedenti”. “Vi figurerà chi abusa di un animale e viene condannato. Il pubblico deve essere informato”  – ha spiegato Florez – .  Non sarà certo l’unico registro ha aggiunto il senatore democratico, dal momento che anche altri Stati sembrano interessati al progetto.

La California è uno Stato all’avanguardia in materia di difesa degli animali. Il registro degli animal offenders sarà il coronamento del duro lavoro svolto dagli animalisti. Secondo Stephan Otto, il direttore del Fondo per la difesa legale degli animali, «si tratta fondamentalmente di violenti che possono aggredire anche le persone». Se cercassero un impiego, ha concluso, i potenziali datori di lavoro «saprebbero che corrono certi rischi».

Si tratta di una svolta cruciale e di una importante vittoria per i numerossissimi animalisti americani. Negli Stati Uniti, dove tra i pets si trovano oltre 50 milioni di cani e altrettanti gatti, avevano già messo online vari registri di animal offenders come Petabuse.com. Nonostante l’elevato costo – circa un milione di dollari – il registro ufficiale, in parte finanziato con una piccola tassa sul cibo dei pets,  ha il sostegno di gran parte degli americani.