20 giugno 2011

pubblicato da: Redazione PetPassion

Sono sempre di più le azioni volte a combattere il fenomeno del randagimo. Sono chiamati in causa non solo i cani abbandonati ma anche quelli di proprietà. In questo periodo sono molte le iniziative svolte per combattere il radagismo. Oggi vi segnaliamo quella promossa a Vibo Valentia dall’Associazione “Il lupo di Gubbio”, in collaborazione con […]

randagismoSono sempre di più le azioni volte a combattere il fenomeno del randagimo. Sono chiamati in causa non solo i cani abbandonati ma anche quelli di proprietà.

In questo periodo sono molte le iniziative svolte per combattere il radagismo. Oggi vi segnaliamo quella promossa a Vibo Valentia dall’Associazione “Il lupo di Gubbio”, in collaborazione con l’Asl – struttura di prevenzione al randagismo guidata dal dottor Filippo Laria e con il supporto dei volontari delle Associazioni AnimalFreedom e A.C.P.A. L’attività comincerà dal 21 fino al 25 giugno nella struttura del canile Comunale di Vibo Valentia tutti i giorni a partire dalle 9.00 alle 13.00. L’Assessore Pietro Comito spiega: “l’iniziativa permetterà di arginare o almeno controllare il fenomeno del randagismo. Purtroppo sul Comune di Vibo Valentia, grava anche l’inerzia di molti Comuni limitrofi che, ad oggi, non hanno attivato alcuna forma di contrasto al problema. Ciò comporta l’arrivo in città di molti randagi provenienti dalle campagne e dai centri vicini. L’attività che supportiamo, per la quale occorre plaudire il Presidente dell’associazione “Il lupo di Gubbio”, Caterina Giofrè, il dr. Filippo Laria e tutti i volontari, è un ottimo sistema per permettere di censire un numero maggiore di animali. Va detto che il Comune è da sempre sensibile al problema e già si è attivato al fine di progettare l’ampliamento del Canile comunale di Vibo Valentia, sempre alle prese con un numero crescente di cani randagi e spesso abbandonati”.
E’ importante precisare che i volontari dell’Associazione APCA e Animal Freedom, che giungeranno da Cesena e S.Marino, al termine della campagna di sterilizzazione porteranno via dal canile di Vibo Valentia alcuni cani provvisti di chip, in modo da destinarli all’adozione. In questo modo si permetterà non solo di avere un’anagrafe canina aggiornata, sapendo esattamente a chi viene affidato il cane, ma anche di fare spazio all’interno del canile di Vibo Valentia, alle prese con spazi ridotti ed aumento di cani.

Maria Pezzillo

Redazione Petpassion.tv

press@petpassion.tv