14 gennaio 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Sottoprodotti di origine animale, cosa sono e benefici

Conosci i sottoprodotti di origine animale usati nel petfood? E sai che benefici apportano alla salute del tuo amico a quattro zampe?

 

Sulle etichette di crocchette e bocconcini per gli amici a quattro zampe si legge spesso la presenza di sottoprodotti di origine animale. Per questo motivo è molto importante sapere di che cosa si tratta, e capire soprattutto quali sono i benefici che questi elementi apportano per gli animali.

 

Cosa sono i sottoprodotti di origine animale?

Innanzitutto, è bene specificare che, quando si parla di sottoprodotti di origine animale o di derivati animali, non ci si riferisce ad avanzi o scarti. Si tratta invece di ingredienti derivanti da animali dichiarati idonei al consumo umano, che però non sono destinati alle tavole per motivi differenti, come l’aspetto, la tipologia di materia prima o la scarsa domanda da parte dei consumatori.

I sottoprodotti animali vengono selezionati per il loro apporto nutritivo, così come accade, per esempio, per tutti gli altri ingredienti, tra cui anche i cereali. In natura, infatti, gli animali carnivori si nutrono della preda consumando per prime tali parti, in quanto ricche dei nutrienti necessari. In alcune zone del mondo inoltre, alcuni sottoprodotti, come fegato e reni, sono utilizzati come ingredienti integranti della cucina locale, e ritenuti addirittura di tendenza nel settore dell’alta cucina.

 

Quali sono i benefici dei sottoprodotti animali?

I sottoprodotti di origine animale presentano quindi un alto valore nutrizionale e sono in particolare ricchi di proteine. All’interno dei prodotti Purina sono presenti carni e derivati che possono comprendere polmoni, reni e fegato, ma non parti di animali infetti o morti per malattia.

Per via del loro apporto nutrizionale i sottoprodotti fanno bene alla salute del pet e al tempo stesso sono anche molto apprezzati dagli amici a quattro zampe. Questi ingredienti genuini sono altamente digeribili e apportano all’organismo diverse sostanze nutritive, tra cui:

  • aminoacidi essenziali;
  • vitamine;
  • minerali;

I sottoprodotti di origine animale possono apportare al pet più nutrienti rispetto alle carni che mangiamo noi umani. Per esempio, la quantità di vitamina B2 (riboflavina) che si trova nei reni e nel fegato può superare anche di 10 volte quella che si trova nelle carni magre. Un altro importante beneficio che deriva dall’utilizzo dei sottoprodotti di origine animale è legato alla riduzione dell’impatto ambientale, in quanto vengono riutilizzate quelle parti poco apprezzate dagli esseri umani e non vengono sprecate.

 

Purina e i sottoprodotti di origine animale

L’utilizzo di sottoprodotti animali all’interno del petfood è sicuro, in quanto sottoposto a rigidi controlli. I sottoprodotti utilizzati da Purina, infatti, non solo applicano i criteri dettati dalla Regolamentazione dell’Unione Europea, ma seguono anche le linee guida FEDIAF (European Pet Food Industry Federation) sulla sicurezza dei mangimi.