perché il cane lecca il proprietario

Perché il cane lecca: tutti i motivi

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

7 luglio 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Perché il cane lecca in modo eccessivo? Quali sono le cause?

I nostri animali spesso hanno dei comportamenti bizzarri, tra questi c’è il cane che lecca in modo ossessivo tutto quello che vede. Ma perché lo fa?

A casa o in giro capita di vedere il cane lecca che il padrone, altri animali o dei conoscenti. Se questo comportamento del cane avviene sporadicamente non c’è niente di strano. Infatti, quando il cane lecca esprime affetto nei confronti di chi lo accudisce e degli altri animali che conosce.

Ma se lo fa in modo costante e magari anche con degli oggetti, cosa possiamo pensare?

 

Quando il cane ti lecca

Così come i movimenti della coda, delle orecchie o degli occhi, anche quando il cane lecca vuole comunicare qualcosa al proprietario ed esprimere una richiesta, un bisogno o dimostrare riconoscenza e amore. Ma non solo, i cani leccano:

  • per carpire informazioni negli umani che li circondano e sapere qual è il loro umore, lo stato di salute o lo stato emotivo;
  • per proteggere i membri della famiglia, eliminando odori troppo forti che secondo loro potrebbero attirare eventuali predatori;
  • per manifestare la propria sottomissione verso la persona che si occupa di lui e che è gerarchicamente superiore.

 

Solitamente il cane lecca le mani, la faccia e i piedi del proprietario: può capitare che lo faccia in maniera irruenta, soprattutto quando è felice, ma può anche succedere che lo faccia cominciando prima a leccare nel vuoto e poi entrando in contatto con il proprietario.

 

Il cane si lecca le zampe e il muso, perché?

Il fatto che il cane si lecchi una zampa di tanto in tanto non costituisce un problema per l’animale o un comportamento per il quale il proprietario si deve preoccupare. Ma se il cane si leccasse ripetutamente questo potrebbe significare che:

  • sente un dolore, provocato magari da un parassita o da una ferita e leccarsi gli permette di alleviare il disturbo nella parte interessata;
  • prova un fastidio dovuto a un’allergia, causata da un alimento, da un nuovo detersivo o da muffe e acari;
  • in caso di temperature molto basse, vuole dare sollievo ai cuscinetti delle zampe sui quali potrebbero essersi formati piccoli cristalli oppure delle screpolature.

 

Infine, il cane potrebbe leccarsi la zampa come conseguenza di un trauma oppure di un disturbo affettivo o psicologico. Ovviamente, nel caso in cui ci si accorga di un leccamento eccessivo, la prima cosa da fare è chiedere un consulto al medico veterinario di fiducia.

Prima o dopo aver mangiato è comune anche vedere il cane leccarsi il muso per indicare rispettivamente che ha fame e ha gradito il pasto. Se lo fa continuamente, però, potrebbe:

  • essere stressato e avere paura;
  • avere problemi di salute;
  • ricercare attenzioni;
  • soffrire a causa di un trauma precedente.

 

Il cane, quindi, con questo comportamento vuole esprimere una situazione di disagio sfogare la sua ansia attraverso un atteggiamento “calmante”.

 

Leccamento eccessivo del cane

Può capitare, infine, di vedere il cane che lecca oggetti, cosa e perfino muri. Questo comportamento può rientrare nella normalità se consideriamo che attraverso i sensi, come il gusto appunto, il cane cerca di conoscere il mondo che lo circonda. Tuttavia, se diventasse ossessivo compulsivo potrebbe essere il segnale che qualcosa non va.

Una ricerca pubblicata sul Journal of Veterinary Behavior ha indagato questo comportamento su un campione di animali e ha scoperto che la maggioranza presentava infezioni o infiammazioni gastro-intestinali. Con le adeguate cure, le leccate si sono sensibilmente ridotte se non addirittura sono terminate.

Quindi, per preservare la salute dei nostri pet è importante essere sempre vigili e attenti sul loro comportamento. Quando si riscontra un leccamento eccessivo del cane bisognerà indagare le cause insieme al medico veterinario e a un educatore cinofilo che sapranno capire il fattore scatenante ed eventualmente intervenire per arginare il problema.

 

 

Approfondimento: Friskies