27 aprile 2013

pubblicato da: Redazione PetPassion

Hanno uno stranissimo pelo, lungo e talmente arricciato che spazzolarli è praticamente impossibile. Le cavie lunkarya sono una “scoperta” molto recente, mai viste fino al 1986. Un giorno, a Stoccolma, in Svezia, Monica e Annika Lundgvist scovarono uno strano porcellino d’India in saldo in un negozio di animali. Era l’unico dell’intera cucciolata ad avere quello […]

231008004
Hanno uno stranissimo pelo, lungo e talmente arricciato che spazzolarli è praticamente impossibile. Le cavie lunkarya sono una “scoperta” molto recente, mai viste fino al 1986. Un giorno, a Stoccolma, in Svezia, Monica e Annika Lundgvist scovarono uno strano porcellino d’India in saldo in un negozio di animali. Era l’unico dell’intera cucciolata ad avere quello stano pelo, così, anche se non era in programma, decisero di adottarlo. Una volta cresciuto lo fecero accoppiare con una cavia peruviana, e tutti i loro cuccioli nacquero con il pelo del papà: lungo e riccio.
Colpa di un “gene dominante”, venne loro spiegato, ma a loro piacque talmente che pensarono, a quel punto, di farne una nuova razza. Sì, perché quello che con il tempo accertarono, è che oltre ad essere dominante, quel gene era anche unico al mondo e dava origine a un pelo completamente diverso da quello delle altre cavie a pelo lungo: invece di essere morbido e setoso, assomiglia tantissimo a quello … delle pecore!
PetPassion avverte: le lunkarya sono bellissime, ma a differenza delle altre cavie soffrono molto il caldo: per loro, d’estate, è d’obbligo un po’ d’aria condizionata. (B.P.)