La sordità nel gatto

by • 4 gennaio 2010 • Cura, SaluteComments (0)6216

gatto biancoLa sordità nel gatto è estremamente comune e può dipendere da cause genetiche, da patologie o semplicemente dall’età.

Le cause genetiche
La sordità genetica è un difetto legato al gene “W”, presente nei gatti bianchi. Possiamo trovare gatti bianchi affetti da sordità con gli occhi blu, ma anche con occhi verdi, gialli o misti. Attenzione però: non tutti i gatti bianchi sono sordi, solo quelli legati al gene “W”.

Sordità provocata da patologie
Può incorrere dopo la nascita a causa di otiti croniche, neurologiche, traumi, infezioni generalizzate o locali, ma anche a seguito di alcune terapie farmacologiche.

Sordità nei gatti anziani
Inoltre la perdita di udito è normale nei gatti anziani; la loro capacità uditiva diminuisce sensibilmente con l’età, fino, in taluni casi, a degenerare in vera e propria sordità.

Nel caso di sordità dalla nascita è probabile che gli altri sensi siano più sviluppati per sopperire alla carenza. Molti studiosi ritengono che l’udito sia supportato da una maggiore sensibilità tattile, un maggiore sviluppo della vista e un senso molto acuto dell’olfatto. Pertanto molti di questi animali hanno capacità di sopravvivenza identiche ai gatti sani.

Come comportarsi con un gatto divenuto sordo dopo la nascita?
In un gatto giovane, di età inferiore ai sette anni e completamente sordo, si possono presentare problemi di tipo comportamentale: stress, paura, fobie.
Con questi animali occorre essere molto pazienti e consapevoli della loro limitazione, evitandogli shock di qualunque genere. Con pazienza e amore, si può aiutare l’animale ad abituarsi alla nuova situazione e potenziare gli altri sensi.

Per i gatti anziani, la sordità di solito viene gradualmente, permettendo un graduale adattamento dell’animale al problema. Con il tempo infatti possono intuire l’arrivo di una persona dalle vibrazioni dei passi sul terreno o semplicemente grazie all’olfatto. In questi casi, nel gatto non si sviluppano di solito alterazioni nel comportamento.

Come aiutarlo
Indipendentemente dalla causa della sordità, se viviamo con un gatto con questo deficit, dobbiamo considerare i suoi limiti e applicare alcune misure preventive: impedire all’animale di uscire all’aperto, perché non può percepire certi suoni che possano avvisare un pericolo; evitargli sorprese, avvicinandoci sempre di fronte; insegnargli a comunicare e a comprendere alcuni segni con le mani.

Ricordiamoci sepre che vivere con un gatto sordo non è problema, basta un po’ di buonsenso e una piccola dose di amore e di pazienza.

Pin It

Articoli correlati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>