8 gennaio 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

I motivi per cui è importare fare la passeggiata con il cane.

Non bisogna sottovalutare l’importanza della passeggiata quotidiana con il cane, troppo spesso ridotta a mero espletamento dei suoi bisogni fisiologici.

 

C’è chi non vede l’ora che arrivi questo momento, chi invece lo vive con un pizzico di fastidio, soprattutto in inverno o la sera tardi, eppure la passeggiata con il cane è una buona abitudine che fa bene da molti punti di vista. Piace all’animale, che può finalmente stare un po’ all’aria aperta ed espletare i suoi bisogni fisiologici, ma apporta enormi vantaggi anche al proprietario, che è così obbligato a fare un po’ di attività fisica ogni giorno. Secondo studi recenti, per molti italiani l’uscita con il cane è l’unico momento di attività fisica dell’intera giornata: si pensi ad esempio alle persone anziane che, portando giù l’amico a quattro zampe, sono costretti a fare un po’ di attività motoria tutti i giorni. Non è esagerato dire che passeggiare fa bene alla salute, sia del cane che del suo amico umano: ci sono quindi molti motivi per non saltare mai questa sana abitudine quotidiana.

 

Passeggiata con il cane, un bisogno fisiologico

Molti proprietari riducono il senso della passeggiata con il cane al semplice espletamento dei suoi bisogni. E così questo momento così importante si trasforma in una toccata e fuga di cinque/dieci minuti, in cui l’animale ha giusto il tempo di fare un po’ di pipì e a volte anche altro. Questo è sicuramente un motivo importante per portare all’aria aperta il cane, ma non va ridotto ai minimi termini: i cani hanno bisogno dei loro tempi e, soprattutto i maschi, devono marcare il territorio, motivo per cui la passeggiata essere abbastanza duratura. Sono sufficienti due o tre uscite al giorno di circa venti/trenta minuti ciascuna, affinché l’animale abbia modo di fare i suoi bisogni a modo suo, cioè annusando e trovando i suoi luoghi preferiti. Se possibile il cane andrebbe anche lasciato libero, altrimenti andrà bene anche tenerlo al guinzaglio.

 

Passeggiare con il cane fa bene alla salute

Ci sono vari studi che confermano gli innumerevoli benefici apportati dalle passeggiate quotidiane con il cane. Uscire 20 minuti per 3 volte al giorno significa fare un’ora e mezza di attività fisica al giorno, che è anche più di quanta ne fa una persona iscritta in palestra. Nel tempo si riducono i problemi cardiovascolari e si mantengono le gambe in costante movimento; inoltre vanno aggiunti i vantaggi del respirare aria fresca invece che l’aria consumata di casa o di un ufficio. Non ci sono controindicazioni: una o più passeggiata al giorno con il cane non può che giovare alla salute di entrambi. Se poi si decide di andare a correre con il cane, si unisce l’utile al dilettevole: oltre a fare un’attività fisica impegnativa, si coinvolge l’animale nella propria vita quotidiana, il che fa bene anche al rapporto con l’animale.

 

Passeggiare con il cane favorisce la socialità

Il cane ha bisogno di uscire di casa più volte al giorno, non solo per fare i propri bisogni, ma anche perché deve poter odorare l’ambiente che lo circonda e riconoscere il mondo intorno a sé. Non solo. Esattamente come l’uomo, anche il cane è un animale sociale e per vivere una vita appagata e felice ha bisogno di entrare in contatto con i suoi simili. Quindi la passeggiata è un momento per incontrare altri cani, giocare con loro e, più in generale, socializzare. Ciò ovviamente vale anche per il proprietario, che di conseguenza stringe più facilmente amicizia con altri amici umani, allargando la sua cerchia di conoscenze nel suo quartiere.

 

Potenziamento muscolare del cane: l’alimentazione da seguire

Lo stile di vita dei nostri amici animali è sempre più vicino a quello dell’uomo. Alimentazione, attività fisica e vita sana sono i punti cardine per far sì che cani e gatti siano in salute. La sedentarietà, una nutrizione inadeguata, la mancanza di stimoli esterni sono tutti fattori che possono favorire l’insorgenza di patologie muscolo-scheletriche, cardio-vascolari ed endocrine importanti, in particolare in età senile.

>> Leggi l’approfondimento

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Purina