Gatti-famosi-nella-storia-

Gatti nella storia: ecco i 5 più famosi

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

9 maggio 2018

pubblicato da: Redazione PetPassion

Ci sono mici che sono diventati celebri in tutto il mondo, scopriamo le avventure dei gatti passati alla storia!

Ci sono dei mici che sono diventati celebri in tutto il mondo, anche perché sono stati i compagni di vita di personaggi che hanno fatto la storia.

 

Ci sono gatti famosi perché resi immortali dalla letteratura (vedi, per esempio, Il Gatto con gli Stivali) e ci sono mici celebri per aver fatto la storia. Non che abbiano firmato con le loro adorabili zampotte pelose trattati o affini, ma semplicemente con la loro presenza sono riusciti a modificare il corso della storia. Ecco perché oggi andiamo a conoscere i 5 gatti più famosi della storia.

 

White Heather, il gatto della regina Vittoria

La regina Vittoria adorava particolarmente i gatti. Fra tutti quelli presenti alla corte inglese, il suo preferito era, senza ombra di dubbio, quello chiamato White Heather. Le cronache dell’epoca lo dipingono come un micione rotondetto, in salute e molto amato. Si sa che White Heather era un gatto persiano e che veniva trattato esattamente come se fosse un membro della famiglia reale.

Come tale, però, il micio doveva sottostare all’etichetta di corte: solitamente stava in compagnia della regina Vittoria per accogliere gli ospiti e non poteva gironzolare da solo.

 

Oscar, il gatto marinaio della corazzata Bismark

Questo gatto è leggenda. Sulla corazzata Bismark pare che ci fosse un gatto di nome Oskar, nero e col collo bianco. Come sapete, la Bismark venne affondata nel 1941 durante la sua prima e unica missione. Fra i pochi membri dell’equipaggio sopravvissuti, sembra che vi fosse Oskar: un marinaio della nave alleata Cossack vide questo gatto galleggiare su una tavola e lo trasse in salvo. Oskar venne così chiamato Oscar.

Ma non finì qui. La Cossack, sempre nel 1941, venne silurata e affondò. I superstiti  vennero accolti sul cacciatorpediniere Legion. E indovinate chi c’era fra costoro? Già, proprio Oscar.

Ribattezzato Unsinkable Sam, mesi dopo Oscar venne imbarcato sull’Ark Royal. E anche questa nave affondò, con Oscar sempre in salvo su una tavola galleggiante. Riportato a Gibilterra, Oscar venne rimpatriato: la sua fama di portasfortuna lo precedeva e nessun comandante voleva più imbarcarlo. Oscar andò in pensione forzata e venne collocato presso l’House for Sailors di Belfast, casa di riposto per marinai. Qui rimase fino al momento della sua morte, avvenuta nel 1955.

 

Cattarina, la gatta di Edgar Allan Poe

Edgar Allan Poe aveva una gatta di nome Cattarina, soprannominata Kate. Manto a squama di tartaruga e amore per i suoi umani sono le caratteristiche che hanno reso famosa la micia: la leggenda vuole che amasse stare acciambellata sulla spalla dello scrittore (scaldandolo, visto che la casa dello scrittore pare fosse molto fredda). Si dice che Poe si sia ispirato proprio a Cattarina per il suo racconto Il Gatto Nero.

 

Nelson, il gatto di Winston Churchill

Winston Churchill ebbe tantissimi gatti, ma il più amato fu senza dubbio Nelson, un grosso gattone grigio. Lui sì che fece la storia: partecipava al Consiglio dei Ministri su una sedia preparata su misura per lui.

 

Pangur Ban, il gatto di Martin Lutero

Pare che Martin Lutero fosse molto affezionato a Pangur Ban, un gatto bianco trovatello. Lutero amava il colore bianco e per questo motivo adorava il suo micione, a cui dedicò diverse poesie.

 

Scopri le storie di gatti celebri

Le storie di gatti famosi sono numerose e appartengono a epoche diverse. Da sempre amati compagni dell’uomo, i gatti lo hanno accompagnato nei secoli…

Leggi le storie dei gatti più famosi.

 

CREDITS:

Immagine di copertina: Shutterstock
Approfondimento: Purina GOURMET®