I 5 giochi preferiti dai gatti

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

1 maggio 2018

pubblicato da: Redazione PetPassion

I gatti sono dei gran giocherelloni: adorano giocare con le nostre mani o i nostri divani, soprattutto. Ecco perché è bene proporre loro modi di intrattenersi in casa alternativi.

Tutti i mici sono dei gran giocherelloni. Loro adorerebbero giocare con le nostre mani o i nostri divani. Ecco perché è bene proporre loro altri modi di intrattenersi in casa!

 

I gatti sono animali molto giocherelloni, soprattutto quelli che vivono in casa con noi. Mentre i gatti selvatici tendono a dedicarsi di più ad attività come la caccia e l’esplorazione del territorio, i nostri felini domestici hanno imparato a giocare di più. Alcuni gatti amano giocare più di altri e anche per i giochi per gatti ci sono delle preferenze. Ma quali sono i giochi preferiti dai nostri amici a quattro zampe?

 

Le palline da rincorrere e mordicchiare

Fra i giochi per gatti più amati c’è, senza dubbio, la pallina. Dure e “rimbalzine” o morbide da mordicchiare: tutto sta nel trovare la pallina giusta per il proprio gatto. Spesso, inoltre, non è neanche necessario acquistarle: molti gatti amano giochi fatti di carta o stagnola.

Il consiglio, però, è di fare attenzione a non far giocare il proprio pet con palline troppo piccole, il rischio è che possa ingerirle, provocando un blocco intestinale.

 

Il tiragraffi, da quello semplice a quello a più livelli

Accessorio indispensabile è il tiragraffi per gatti. Soddisfa un bisogno primordiale del gatto e li aiuta a rifarsi le unghie. Sul mercato ne esistono di differenti tipologie: ci sono quelli base, di cartone pressato, piccoli e a volte aromatizzati all’erba gatta. Ma ci sono anche quelli che costituiscono dei veri e propri complementi d’arredo: sono realizzati su più piani, di forme e materiali diversi, diventano un parco giochi per i gatti e sono spesso corredati di cuccia.

Se il vostro gatto non apprezza il tiragraffi che avete scelto per lui, provate a cambiare tipologia e a invogliarlo a utilizzarlo.

 

Il bastoncino con la preda appesa

Molto apprezzati dai mici anche quei bastoncini che sembrano delle piccole canne da pesca con appesa al filo quella che dovrebbe essere una preda, fatta di un mix di piume, palline o topini finti. Li si agita e li si muove come fosse un animaletto e il gatto si diverte ad acchiapparli.

A proposito di fili, ai gatti piace molto giocare con lacci di qualsiasi tipo e genere, solo che il rischio è che finiscano con l’ingerirli, provocando quindi un blocco intestinale particolare denominato “intestino a fisarmonica”. Quindi non lasciate fili incustoditi.

 

I topini finti

Fra gli accessori per gatti, molto amati sono anche i topini finti. Ce ne sono di diversa forma e grandezza e sono utili per stimolare il comportamento di caccia del gatto. Li rincorrono, li lanciano in aria e poi li nascondono sotto il divano.

Mi raccomando: utilizzate i topini finti appositi per gatti, con parti non staccabili. Con i loro dentini i gatti potrebbero riuscire a staccarne dei pezzi e ingerirli.

 

Le mani del proprio umano

Il gioco più amato di tutti, però, rimane il proprio umano. Utilizzabile in ogni sua parte: le mani sono utili da mordicchiare e graffiare, sulle gambe ci si può arrampicare, sui pantaloni ci si può rifare le unghie, i capelli si possono mordere, sulla testa si può dormire… quale gioco è migliore del proprio umano?

Divertirsi con il proprio amico a quattro zampe significa dimostrare il proprio amore, quindi perché non fingersi un gatto e iniziare una partita a nascondino?

 

 

 

CREDITS:
Immagine di copertina: Shutterstock
Approfondimento: Purina