Cane che ulula

Perché il mio cane ulula?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

8 maggio 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Perchè il cane ulula e qual è il significato.

È una domanda che chi è proprietario di un cane si sarà posto almeno una volta nella vita: ecco i motivi per cui i cani ululano.

 

Quella del cane, in genere un cane-lupo, che ulula è una delle immagini più diffuse dell’immaginario collettivo. L’ululato del cane non deve essere percepito come un atteggiamento strano, ma come un vocalizzo sano e assolutamente normale, ereditato dal passato.

Quando si manifesta in modo costante, può sfociare nel fastidio e può essere considerato incomprensibile, ma, trattandosi di una forma di comunicazione – come quando il cane inclina la testa di lato e fissa – è bene capirne le motivazioni all’origine.

 

L’ululato del cane è un’eredità dell’antenato lupo

Alcuni studi condotti dai ricercatori della Stanford e della Cornell University hanno dimostrato che il cane deriva dall’addomesticazione del lupo grigio, avvenuta ben 15milla anni fa in Asia Centrale. L’ululato è, quindi, una retaggio di questo suo antico antenato, per molti versi simile a lui: il lupo.

Come il lupo, anche il cane è una specie collettiva che soffre la solitudine e che ha necessità di vivere in gruppo. Tra le caratteristiche comuni ci sono poi l’abitudine a scavare buche, nascondere il cibo, alcuni movimenti della testa, della orecchie e della coda per comunicare determinate emozioni, la visione molto sviluppata al buio così come il senso dell’olfatto e dell’udito superiori rispetto a noi esseri umani.

Tra le principali differenze tra cane e lupo abbiamo:

  • il fatto che i cani abbiano maturato la capacità di digerire i carboidrati;
  • le dimensioni: i lupi hanno denti da predatore più grandi e maggiori dimensioni anche del cranio;
  • anche il muso fra i due animali è leggermente diverso: quello del lupo è più allungato.

 

Cane che ulula: i significati

Il lupo in origine utilizzava l’ululato per richiamare gli altri compagni del branco alla caccia, soprattutto durante l’arrivo della stagione invernale. Questo antico significato di trasmettere la propria presenza sul territorio è stato perso dal cane, che utilizza l’ululato per altri motivi.

Fra i vari significati dell’ululato, ci sono:

  • ricerca di contatto a distanza, non necessariamente con i propri simili, ma anche con la sua famiglia umana. A differenza del lupo, che ha un carattere schivo e solitario, il cane ha maturato nel tempo un profondo bisogno di socialità anche con le persone;
  • reazione ad altri suoni che possono infastidire il cane, come un citofono, una suoneria, passaggi di treni, aerei o altri mezzi, le sirene. Si tratta di una manifestazione di malessere;
  • risposta all’ululato di un altro cane o a suoni che vengono confusi con ululati;
  • richiamo nei confronti di una femmina in calore captata nelle vicinanze: oltre all’ululato, il cane potrebbe reagire scappando di casa;
  • volontà di partecipazione. Se, per esempio, si sta cantando una canzone, il cane potrebbe reagire iniziando a ululare;
  • bisogno di attenzione: molto probabilmente il cane si sente solo e sta cercando di farsi considerare dal proprietario. Il cane soffre molto la solitudine perché la sensazione gli ricorda – ancestralmente – l’assenza di protezione o l’allontanamento dal branco.

 

Il veterinario, un alleato prezioso

Tutti i cani devono essere portati dal veterinario almeno una volta all’anno, per le visite di controllo, le vaccinazioni e le sverminazioni. Il veterinario di fiducia potrà fornirti supporto anche in caso di comportamenti anomali, così da garantire il benessere del tuo amico a quattro zampe.

>> Scopri tutto

 

 

Approfondimento: Purina Proplan